Belle arti

Top sellers

Belle arti 

Belle arti

Il termine Belle Arti fu popolare nel XVIII secolo per riferirsi alle principali forme d'arte sviluppate principalmente dall'uso dell'estetica, dall'idealizzazione della bellezza e dal buon uso della tecnologia. Il primo libro conosciuto per classificare le belle arti Les Beaux-Arts réduits un même principe (Le belle arti piccoli ad un unico pri...

More
  • Quadri acrilici
    Quadri acrilici

    Le vernici acriliche sono un tipo di vernice che contiene un materiale plastificato, sono una vernice ad asciugatura rapida, in cui i pigmenti sono contenuti in un'emulsione di un polimero acrilico. Le vernici acriliche sono solubili in acqua e una volta asciutte sono resistenti. Si distingue soprattutto per la velocità di asciugatura. Inoltre, quando si asciuga, il tono viene leggermente modificato, più che nell'olio. Le pitture acriliche risalgono alla prima metà del XX secolo e sono state sviluppate parallelamente in Germania e negli Stati Uniti

    "Latex" è il nome comune di polimeri ottenuti per polimerizzazione in emulsione e dispersioni colloidali di particelle polimeriche molto piccole in un mezzo continuo. Il lattice può essere applicato nella produzione di pitture per l'architettura, ma anche in adesivi per legno (colla vinilica), vernici per carta, additivi per cemento e calcestruzzo e ultimamente per alcuni anni in modificatori di reologia.

    Fonte: https://es.wikipedia.org

  • Dipinti ad acquerelli
    Dipinti ad acquerelli

    Dipinti ad acquerelli
    Il termine acquerello si riferisce alla pittura trasparente, a differenza del guazzo, una forma opaca di pittura simile.

    acquerelli vernici con pigmenti fini o inchiostro miscelato con gomma arabica per dare corpo e glicerina o miele per viscosità e vincolare il colorante alla superficie da verniciare.

    Tutti i colori ad acquerello se esposti al sole, i colori rimangono più la qualità dei pigmenti. I colori possono essere trovati in tubi o pellet, nelle due forme differenze sono pigmenti apprezzati, ad esempio il manganese blu granulazione è ottenuto.

    tecnica
    La tecnica dell'acquerello si basa sulla sovrapposizione di strati trasparenti, lavati, usando il bianco della carta per ottenere effetti e tocchi di luce. Mentre più lavaggi si sovrappongono, il colore diventa più profondo. Il colore dell'acquerello può essere modificato aggiungendo o rimuovendo l'acqua, usando pennelli, spugne o stracci.

    L'acquerello offre molte possibilità: la tecnica di lavaggio consente di creare gradienti uniformi o lavaggi, anche sovrapponendo i colori. Con la tecnica wet-on-wet, è dipinto con acquerello sul supporto precedentemente inumidito, ottenendo un effetto diverso. È anche possibile lavare il pigmento una volta asciutto, a seconda della carta, del pigmento e della temperatura dell'acqua. Pulizia con spugna o altro elemento assorbente, raschiatura, sono alcuni esempi delle ampie possibilità offerte dall'acquerello.

    supporto
    Il supporto più comune per questa tecnica è la carta e c'è una grande varietà di trame, pesi e colori, e la loro scelta dipende dallo stile dell'artista. Anche un altro supporto molto esteso per l'uso dell'acquerello è il tessuto o tessuto (tessuto). Per quanto riguarda la carta ci sono tre tipi standard:
    Carta pressata a caldo (hp), ha una superficie dura e liscia, molti artisti considerano una superficie troppo scivolosa e liscia per l'acquerello.
    Carta stampata a freddo (no), è strutturata, semi-ruvida, adatta per lavaggi ampi e lisci.
    Carta ruvida, una superficie granulosa, quando viene applicato un lavaggio, un effetto screziato viene ottenuto dalle cavità della carta.
    La grammatura della carta è la seconda considerazione per la vostra scelta, dal momento che una carta più spessa ha meno tendenza a ondularsi.

    Per evitare che la carta si arricci, è precedentemente inumidita e attaccata a una staccionata di legno, stringendola.

    Fonti: https://es.wikipedia.org

  • Quadri ad olio
    Quadri ad olio

    Pitture ad olio, olio, parola dal latino oleum (olio), 1 è una tecnica pittorica consistente nel mescolare i pigmenti con un legante a base di oli, solitamente di origine vegetale. Per estensione, essi sono chiamati oli per pitture eseguite con questa tecnica, che supporta supporti molto varia natura: metallo, legno, pietra, avorio, anche se il più comune è da applicare su legno o tela. L'olio rimane umido per lungo tempo, il che favorisce la miscela di colori.

    storia

    L'uso di olio è nota fin dall'antichità ed era già diffusa tra gli artisti del Medioevo, anche se minoritaria poiché a quel tempo prevaleva pittura a tempera o all'aperto. Alla fine del Trecento e nel Quattrocento, ha cominciato a generalizzare l'uso di olio a scapito di altre tecniche in quanto permetteva vernice essiccamento lento, correzioni alla sua esecuzione ed eccellente stabilità e conservazione colore. I pittori delle Fiandre furono i primi a usare l'olio in modo abituale, e la loro invenzione fu erroneamente attribuita al pittore Jan van Eyck.2

    L'olio che veniva usato di più era di semi di lino, ma non era l'unico e ogni artista aveva la sua formula che era tenuta segreta. Normalmente l'essenza di trementina viene utilizzata come solvente, per ottenere una pennellata più fluida o più incollata, a seconda dei casi. Molti seguirono il consiglio e le esperienze scritte nel Trattato monaco Teofilo è già noto ed è menzionato nel 1100. Cennino Cennini, nel suo libro Arte, cita anche e descrive il técnica.3

    La preparazione del supporto per ricevere la vernice varia in base alla natura dello stesso. Di solito vengono applicati una serie di strati di colla animale e gesso, che rendono la superficie liscia e uniforme; Questo è chiamato priming. Mentre in un primo momento la maggior parte degli oli erano su supporto ligneo, a partire dal XVII secolo, con l'arte barocca i pittori hanno scelto come supporto preferito dei suoi dipinti su tela e questo più pratico per fare grandi composizioni dal suo possibilità di rotolamento, oltre a subire minori variazioni termiche e l'attacco di insetti xilofagi.

    Pittura ottenuti con la miscela olio offerto molti vantaggi al pittore, tra gli altri, di svolgere il suo lavoro lentamente e senza fretta (il contrario di ciò che è accaduto nella pittura a tempera o fresco), il lavoro di potenza ritocco, variare la composizione, i colori, ecc. Proprio a causa di queste qualità è stata la tecnica preferita di pittori come Leonardo da Vinci, Tiziano e Velázquez, che valutato un soggetto considerato a revisione e attuazione in corso. Leonardo sperimentato diverse varianti della tecnica, come applicata sulle pareti come fresco, o l'invenzione di vernici e texture oleose di consistenza variabile, che ha provocato fallimenti assoluti, ma anche portato questa tecnica a nuove altezze con l'invenzione sfumato o gradazione graduale di luce, ottenuta sulla base di strati successivi di vernice molto leggera (smalto).

    Van Eyck, come gli altri pittori fiamminghi, usava l'olio come un miniaturista, cercando di catturare i dettagli e creare una pittura smaltata; scuola veneziana di pittura (Tiziano) porterà nuove possibilità e tessitura di pennellate, le esperienze che più tardi raccolti, tra gli altri, il fiammingo Rubens e Rembrandt olandese; quest'ultimo ha testato nuove tecniche come raschiare. Tutte queste forme di pittura erano il metodo accademico fino al diciottesimo secolo. Dall'Impressionismo, i pittori usano i colori praticamente senza mescolare o diluire, e senza uno schizzo o un disegno precedente in molte occasioni.


    Un pallet di legno tradizionale, utilizzato per mantenere e miscelare piccole quantità di vernice durante il lavoro.
    L'attrezzatura utilizzata pittori consiste solitamente di spazzole (setole animali, specialmente marten, anche capelli sintetici), di diverse dimensioni e forme, spatola e cazzuola cavalletto. Puoi lavorare su uno schizzo precedente, o senza di esso, la tecnica più libera chiamata premium lì.

    Fonte: https://es.wikipedia.org

  • Pittura a tempera | guazzo
    Pittura a tempera | guazzo

    La tempera o tempera (dalla gouache Galicism che può essere derivata dall'italianismo guazzo) è una tecnica pittorica che consiste nel diluire il colore in acqua da solo o con vari ingredienti, come gomma, miele, ecc. È anche il dipinto realizzato con questa tecnica. Le aguadas sono acquerelli opachi, diversi dagli acquerelli realizzati su carte lucide. La trasparenza della carta è ottenuta dall'intensità maggiore o minore dei bagni colorati che vengono applicati agli oggetti che si intende rappresentare. Dai tre colori primari, senza mescolare con il bianco o il nero, puoi ottenere innumerevoli colori.

    La pittura a tempera, nota anche come tempera, è una tecnica pittorica in cui il solvente del pigmento è l'acqua e il legante (chiamato anche temperamento o addensante) un qualche tipo di grasso animale, glicerina, uovo, caseina, altre materie organiche o gomma Storicamente, la pittura a tempera è caratteristica del Medioevo europeo. Può essere considerato caratteristico degli stili romanico e gotico nell'Europa occidentale e delle icone bizantine e ortodosse nell'Europa orientale.

    Fonte: https://es.wikipedia.org

  • Quadri pastelli
    Quadri pastelli

    Pittura pastello
    L'arte del disegno a pastello appartiene alle cosiddette tecniche a secco, poiché a differenza della pittura ad olio o acquarello, non viene utilizzato solvente e applicato direttamente sul piano di lavoro. Come supporto è comune usare carta di buona qualità, di buona grammatura, di colore neutro non bianco e di leggera rugosità, sebbene la tecnica sia abbastanza versatile da poter essere utilizzata su altre superfici.

    Di solito è veloce e consente correzioni con grande facilità, motivo per cui è scelto da molti artisti.

  • Libri e manuali
    Libri e manuali

    Libri per apprendere e apprendere le tecniche nelle belle arti, come le pitture oleatiche, le acriliche e altre tecniche

  • Blocchi per belle arti
    Blocchi per belle arti

    Disegni da disegno, olio, acrilico, acquerello, una lunga ecc ... Diverse maracas Arches, Canson, Michel, Guarro e diverse dimensioni che si adatteranno sicuramente alle tue esigenze.

  • Cavalletti pittore
    Cavalletti pittore

    Cavalletti per dipingere tessuti, in qualsiasi tecnica, acrilici, oli e altro

  • Materiales Auxiliares
    Materiales Auxiliares
  • Estuches, cajas y sets
    Estuches, cajas y sets
  • Accesorios bellas artes
    Accesorios bellas artes
Compare 0